L'allegria degli angoli

L’allegria degli angoli

Lorenzo ha appena perso il lavoro e a trentadue anni senza neanche un amore sogna una banale normalità che sembra essere irraggiungibile. Un impiego. Si presta a fare qualsiasi cosa pur di dare un significato alle sue giornate: improvvisarsi imbianchino o idraulico per le amiche della sua amorevole madre; addirittura fare la statua vivente (e precisamente il Faraone) in una piazza della città.

Fai bei sogni

Fai bei sogni

Fai bei sogni è un romanzo autobiografico scritto da Massimo Gramellini, dove l’autore narra il trauma della morte della madre, avvenuta quando lui aveva nove anni e che lo ha accompagnato tutta la vita.

Il cappotto della macellaia

Una carrellata di personaggi particolari e indimenticabili abita Paolo Santo, un piccolissimo paese di poche centinaia di abitanti, precisamente duecentosette. Ognuno ha il suo segreto e i pettegolezzi in un paese così piccolo corrono molto veloci; tutto ci viene svelato pian piano, attraverso un intreccio di fatti e di voci e solo alla fine ci verrà svelata la verità.

Lo scalpellino

Lo scalpellino

Al largo di Fjällbacka un pescatore a caccia di aragoste rinviene il corpo di una bambina, Sara. L’investigatore Patrick Hedstrom, a cui viene affidato il caso, scopre che non si tratta di una fatalità ma che la piccola è stata assassinata.