Recensione Uomini, la stupidità in amore è una cosa seria
Autore: Elda Lanza
Pagine: 138
E-book: 4,99
Cartaceo: 12,66
Casa Editrice: Einaudi
Pubblicato il: 02/11/2017
Genere: Narrativa contemporanea
Recensione di: Sara
Valutazione4 stelle

 

“No, non sono mai stata felice. Per colpa tua.
L’infelicità si impara da bambini.
Ognuno ha un libro nel cuore, forse non è neppure quello che ti ha insegnato o che hai amato di più.
È un libro. Il tuo libro”.
Uomini, la stupidità in amore è una cosa seria di Elda Lanza

Una bambina di tre anni e mezzo viene abbandonata dal padre. Da questa vicenda
inizia un percorso fatto di sentimenti, abbandoni e delusioni. Un’avventura dentro l’amore che con molta semplicità e ironia non risparmia niente.

Tanti uomini dai caratteri diversi fanno parte di questo romanzo, uomini di successo, talentosi, potenti e ammirati e al centro di tutto una donna che non si abbatte mai, che con forza e volontà eccezionali perdona, e non vuole per nessuna ragione perdere la battaglia con sé stessa. Una donna coraggiosa capace di rialzarsi, sicura di cosa vuole nella vita e di ciò per cui vale la pena lottare. Una donna con la D
maiuscola, che cammina a testa alta nonostante il cuore spezzato.

Uomini è un libro autobiografico che fa riflettere sulla potenza dell’amore, una forza inarrestabile in grado di rendere felice una persona o di ferirla profondamente.

Con uno stile leggero, critico e ironico, Elda Lanza è stata in grado di descrivere ogni situazione con una semplicità estrema, di mettere a nudo la propria storia e la propria vita con una chiarezza disarmante. Con un tono autocritico ha rappresentato molte storie di donne che si vergognano della loro esperienza, ha dato vita ad un romanzo che mette in luce come una donna piena di sicurezza ma allo stesso tempo di incertezze possa avere la forza di rialzarsi sempre.

 

 

 

 

 

Idee da leggere