Il 12 gennaio è stato l’anniversario della morte della più grande scrittrice di romanzi gialli mai esistita, Agatha Christie. Il suo vero nome era Agatha Mary Clarissa Miller, ma prenderà poi il cognome del marito dal quale divorzierà nel 1928.

Nella sua lunga vita ha scritto più di cento libri dando vita a due personaggi come Hercule Poirot e Miss Marple. Questi ultimi sono diventati talmente famosi da essere entrati nell’immaginario di ognuno di noi come due figure emblematiche. A loro sono ispirate decine di trasposizioni televisive e cinematografiche.

Tutti nella vita dovrebbero aver letto almeno uno dei romanzi di Agatha Christie, per questo dedichiamo un articolo a 6 dei suoi libri più belli (secondo noi).

I libri più belli di Agatha ChristieAgatha Christie

I 6 romanzi più belli di Agatha Christie

1 – L’assassinio di Roger Ackroyd
King’s Abbot è un tipico paesino della campagna inglese dove non succede mai nulla di speciale. Un giorno però qualcosa accade: l’uomo più ricco del paese, Roger Ackroyd, viene assassinato proprio quando stava per leggere una lettera che avrebbe fatto luce su un misterioso suicidio.

1 – Dieci piccoli indiani
Con “Dieci piccoli indiani”, scritto nel 1939, Agatha Christie ha sfidato se stessa: dieci assassini, isolati, vittime a loro volta di un assassino invisibile. Dieci persone estranee l’una all’altra sono state invitate a soggiornare in una splendida villa a Nigger Island, senza sapere il nome del generoso ospite. Eppure, chi per curiosità, chi per bisogno, chi per opportunità, hanno accettato l’invito. Non hanno trovato il padrone di casa ad aspettarli. Ma hanno trovato una poesia incorniciata e appesa sopra il caminetto di ciascuna camera. E una voce inumana e penetrante che li accusa di essere tutti assassini.

3 – Assassinio sull’Orient Express
Salito a bordo del leggendario Orient Express, l’impareggiabile investigatore Hercule Poirot è costretto a occuparsi di un efferato delitto. Mentre il treno è bloccato nella neve, infatti, qualcuno tra i passeggeri pugnala a morte il ricco signor Ratchett. Evidentemente l’assassino deve nascondersi fra i viaggiatori, ma nessuno di loro sembra avere motivo per commettere il crimine. Questo libro proprio in questo periodo è al cinema diretto, co-prodotto e interpretato da Kenneth Branag.

4 – Addio Miss Marple
Un tranquillo villino vittoriano con vista sul mare e un bellissimo giardino: la casa ideale per due giovani sposi. Eppure, proprio in quella che considerava l’abitazione dei suoi sogni, Gwenda Reed comincia a provare un senso di angoscia. Alcune strane scoperte, infatti, la portano a collegare la nuova abitazione con vaghi ricordi della sua infanzia. Gwenda è sicura di non essere mai stata prima nel paese dove è andata ad abitare, ma allora come può conoscere quei particolari? Il peggio però è che la residenza è legata a un’immagine drammatica sempre presente nei suoi incubi: lo strangolamento di una giovane donna. Gwenda e il marito iniziano a indagare sui precedenti proprietari, mettendo pian piano alla luce un’oscura vicenda che risale a molti anni prima e che li coinvolge personalmente. Per fortuna, tuttavia, su di loro veglia Miss Marple, che ancora una volta riuscirà a far luce sullo strano groviglio.

5 – Nella fine è il mio principio
Da sempre un’oscura maledizione grava sul Campo degli Zingari, un vasto terreno nel quale sono avvenute molte terribili disgrazie. Eppure, da quando l’ha visto, il giovane Michael Rogers non ha che un’idea in mente: acquistarlo, costruirvi sopra la casa dei sogni e andarvi ad abitare con la ragazza che ama. Un desiderio apparentemente irrealizzabile, vista la povertà nella quale versa Michael. Ma un colpo di fortuna è dietro l’angolo: la ragazza di cui si è innamorato si rivela una ricchissima ereditiera. Tutto sembra andare per il verso giusto e il ragazzo riesce a far costruire una splendida villa, sfidando l’oscuro presagio. Ancora una volta, tuttavia, sul Campo degli Zingari avviene un delitto.

6 – Il mistero del treno azzurro
Conosciuto anche con il pomposo nome di ‘Treno dei miliardari’, il Treno Azzurro unisce nella notte Londra alle spiagge assolate della Costa Azzurra. Sulle sue lussuose carrozze si possono incontrare tutti i protagonisti dell’alta società: miliardari americani, nobili europei, ereditiere e anche investigatori famosi come Hercule Poirot. La presenza di quest’ultimo, per quanto casuale, deve essere per forza collegata a qualche delitto. E infatti il delitto avviene. La giovane e bella Ruth Kettering, figlia del miliardario Van Aldin e moglie infedele del corrotto lord Kettering, viene ritrovata stangolata nel suo scompartimento senza la preziosa collana di rubini che aveva con sé.

Idee da leggere