Recensione L'altra Grace: il libro e la serie tv
Recensione L’altra Grace
Autore: Margaret Atwood
Pagine: 563
Cartaceo: 17,00
Casa Editrice: Ponte delle Grazie
Pubblicato il: settembre 1996
Genere: Narrativa contemporanea
Recensione di: Federica
Valutazione5 stelle

 

Una fenditura ho sentito aprirsi nella mente – come se il cervello si fosse spaccato – ho cercato di ricucirlo – pezzo a pezzo – ma le due parti non combaciavano.
L’altra Grace di Margaret Atwood

Dal 3 novembre su Netflix è disponibile la serie tv L’altra Grace (Alias Grace), la seconda quest’anno tratta da un romanzo della scrittrice Margaret Atwood, dopo I Racconti dell’ancella. Ho guardato la serie tv e letto il libro e devo dire che ancora una volta sono rimasta rapita dal talento enorme di questa scrittrice.

La trama de L’altra Grace prende spunto da un episodio storico di cronaca nera che nel 1843 ha sconvolto il Canada. I domestici James McDermott e Grace Marks vennero  accusati dell’omicidio del ricco Thomas Kinnear e della sua governante incinta Nancy Montgomery. Ucciso a colpi di fucile lui e soffocata lei.

Grace e James McDermott furono giudicati solo per l’omicidio dell’uomo: il processo per quello di Nancy fu ritenuto superfluo visto che ormai i due presunti colpevoli erano stati giudicati. McDermott fu condannato alla pena di morte e impiccato, mentre Grace riuscì a commutare la sua condanna in 30 anni di carcere. Contro Grace Marks, allora sedicenne, solo le accuse del suo presunto complice.

Nel libro di Margaret Atwood con un intreccio narrativo avvincente, Grace racconta la sua storia allo psicologo Simon Jordan.

Alla fine della lettura moltissime domande restano senza una risposta ma nella mente del lettore rimane straordinariamente vivida la figura incredibilmente complessa di Grace.

Idee da leggere