I generi migliori da leggere in estate sono senz’altro i gialli e i noir. Abbiamo selezionato per voi 4 novità di gialli e noir da leggere sotto l’ombrellone. Tutte uscite 2017 scelte con cura nell’ampio panorama letterario.

Gialli e noir da leggere

4 libri da leggere sotto l’ombrellone nell’estate del 2017:

1 – Sei storie della casa di ringhiera di Francesco Recami Scopri di più
Un condominio assunto a personaggio collettivo che vive di vita propria, cui capitano cose di tutti i giorni che però il malinteso trasforma in misteri criminali. Questa è l’idea che rende originale la serie gialla della Casa di ringhiera. Su questo palcoscenico Recami installa una compagnia di personaggi, tanto tipici di modi di vivere e di pensare quanto straordinari, i quali passano il tempo ad imbrogliare malefatte e segreti che sembrano delitti da indagare.
Data di pubblicazione: 15 giugno 2017

2 – Il poliziotto di Shanghai di Xiaolong Qiu Scopri di più
Come nasce la leggenda dell’ispettore Chen? Com’è possibile che «un poliziotto soltanto di nome in mezzo a tutti gli altri poliziotti veri» diventi il tutore della legge più affascinante (e temuto) di Shanghai? Chen Cao, proprio come molti suoi coetanei, è un giovane traumatizzato dalle violenze subite durante la Rivoluzione Culturale maoista. Ma per un beffardo scherzo del destino – e della burocrazia – si ritrova assegnato al dipartimento di polizia di Shanghai.
Data di pubblicazione: 8 giugno 2017

3 – Non lasciare la mia mano di Michel Bussi Scopri di più
Un omicidio non è un omicidio se non c’è un cadavere, e il cadavere di Liane Bellion non si trova. Eppure ci sono schizzi di sangue nella sua camera d’albergo. Ed è sparito un coltello. E qualcuno giura di aver visto il marito, Martial, spingere un carrello fino al parcheggio con fare sospetto: il cadavere della moglie?…Ancora una volta Michel Bussi stupisce tutti con un libro che è un colpo di scena del tutto inaspettato.
Data di pubblicazione: 11 maggio 2017

4 – Invito a Capri con delitto. Le indagini del commissario Berté di Emilio Martini Scopri di più
Alberto, amore mio… aiutami! Uccideranno anche me…
Così riporta una lettera che viene dal passato. È firmata Diana Meyer, e risale al 1976, ma il professor Alberto Sorrentino la riceve solo quarant’anni dopo, e per pura fatalità.
Che fine ha fatto la bella austriaca che, in un infuocato agosto caprese, il professore ha immensamente amato?
Data di pubblicazione: 15 giugno 2017

 

Idee da leggere