Spesso nella categoria libri per l’infanzia sono relegate alcune delle storie più belle mai scritte. Molti adulti che se le sono perse quando erano ragazzi si trovano così a non scoprirle mai. Per questo oggi dedichiamo un articolo a quei libri per bambini che ogni adulto deve aver letto una volta nella vita e che, a nostro parere, acquistano un senso maggiore e diverso se riscoperti in età avanzata.

Libri per bambini che ogni adulto deve aver letto | IDEE DA LEGGERE

 

1. Peter Pan di J. M. Berrie

“Nel momento stesso in cui dubitate di poter volare, cessate anche di essere in grado di farlo.”

2. Raccontami di un giorno perfettoLa magica medicina di Roald Dahl

“Di solito le nonne sono dolci, care, amabili vecchiette, ma non quella di George: lei se ne stava tutto il giorno, e tutti i santi giorni, seduta nella sua poltrona accanto alla finestra, a bofonchiare, borbottare, brontolare, lamentarsi e lagnarsi di questo o di quello”.

3. Il meraviglioso mago di Oz di L. Frank Baum

“Io voglio un cuore, perché il cervello non basta a farti felice, e la felicità è la cosa piú bella che esista al mondo.”

4. Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carroll

“Alice: Per quanto tempo è per sempre?
Bianconiglio: A volte, solo un secondo.”

5. Ascolta il mio cuore di Bianca Pitzorno

“Quando era piccola, Prisca si era sempre rifiutata di imparare a nuotare con la testa sott’acqua, come pretendevano suo padre e suo nonno. Era convinta che il mare, attraverso i buchi delle orecchie, potesse entrarle nel cervello. E un cervello annacquato, si sa, funziona male”.

6. Matilde di Roald Dahl

“”Papà, mi compreresti un libro?” “Un libro? E per che cavolo farci?” “Per leggerlo.” “Diavolo, ma cosa non va con la tele? Abbiamo una stupenda tele a ventiquattro pollici e vieni a chiedermi un libro! Sei viziata, ragazza mia!””.

7. La notte dei desideri di Michael Ende

“Quell’ultimo pomeriggio dell’anno si era fatto buio pesto molto prima del solito. Nuvoloni neri avevano oscurato il cielo e una tempesta di neve spazzava da ore il Parco Morto.
All’interno di Villa Incubo tutto era immoto – fuorché il guizzante riverbero del fuoco che ardeva nel camino con alte fiamme verdi, immergendo in una luce spettrale il laboratorio di magia..”

8. Nodi al pettine di Marie-Aude Murail

“«Uno stage!» esclamò il signor Feyrières. «Ma cos’è questa nuova trovata? I ragazzi oramai non sanno neanche più mettere insieme due frasi e devono fare gli stage. Uno stage di che, poi?» Si stava rivolgendo al figlio, all’altro capo del tavolo.
«Ma non lo so» borbottò Louis. «La prof a noi ci ha detto che ce lo dobbiamo trovare da soli».
«”La prof a noi ci ha detto”» lo imitò il padre. «Uno stage da spazzino, ecco cosa potrai trovare, al massimo. No, non spazzino, adesso bisogna dire “operatore ecologico”».”

9. La tela di Carlotta di E. B. White

“People believe almost anything they see in print.”

10. Favole al telefono di Gianni Rodari

“«Quanto pesa una lacrima?» «Secondo: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra.» “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere