ragione-e-sentimento
Recensione: Ragione e sentimento
Autore: Jane Austen
Pagine: 400
Ebook: 1,99
Cartaceo:  3,22
Casa Editrice: Mondadori
Pubblicato il: 1811
Genere: Classici della letteratura
Valutazione5 stelle

Le doti di Marianne erano, sotto molti aspetti, completamente uguali a quelle di Elinor. Era assennata e intelligente, ma esagerata in ogni cosa; i suoi dolori e le sue gioie non conoscevano moderazione. Era generosa, amabile e interessante; era tutto, eccetto che prudente. La somiglianza fra lei e sua madre era impressionante.
Ragione e sentimento di Jane Austen

Jane Austen scrive questo libro nel 1795 con il titolo di Elinor and Marianne.  Viene però pubblicato nel 1811 come Ragione e sentimento.

Protagoniste sono le giovani sorelle Dashwood, Elinor e Marianne, che, alla morte del padre, sono costrette a fare i conti con le ristrettezze economiche e a trasferirsi con la madre e la sorella più giovane nel Devonshire. Il libro gira attorno alle vicende sentimentali di queste due giovani donne profondamente diverse tra loro: Elinor segue i dettami della ragione; Marianne si abbandona agli impulsi del cuore. Il destino delle due protagoniste si gioca tutto in vista di ciò che era considerato l’evento principale della vita femminile: il matrimonio.

Attorno a loro una serie di personaggi meravigliosamente descritti che giocano ruoli diverse nella vita delle due protagoniste.

Come in tutti i romanzi della Austen l’aspetto più interessante è la sua straordinaria attualità che consente a tutte le lettrici di immedesimarsi nelle vicende raccontate. I sentimenti e le storie delle due protagoniste sebbene ambientati nell’Inghilterra dell’800 toccano il cuore delle donne di tutte le epoche che si trovano a soffrire con Marianne e a sospirare con Elinor.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere