Oggi è il primo giorno di primavera e per aiutarvi ad immergervi in questo meraviglioso periodo dell’anno vi consigliamo tre libri che profumano di margherite, pieni di leggerezza e spensieratezza.

3 storie d'amore da leggere a primavera

1. Sai tenere un segreto? 

Sai tenere un segreto di Sophie Kinsella ha per protagonista Emma Corrigan che lavora come assistente marketing per un’importante azienda. Durante un viaggio, l’aereo sul quale stava viaggiando rischia di precipitare e, senza rendersene conto, Emma inizia a raccontare tutti i suoi segreti all’uomo che le è seduto accanto. Quell’uomo, poi, si rivelerà Jack, il fondatore dell’azienda per cui lavora. Come andrà a finire?

2. Tutto in una sola notte

I piani di Evelyn Thomas per festeggiare il suo ventunesimo compleanno a Las Vegas erano grandiosi. Non aveva certo previsto di svegliarsi sul pavimento del bagno della sua stanza d’hotel, con i postumi di una sbornia madornale e un uomo tatuato, seminudo e molto attraente accanto ad assisterla. E, sorattutto, un diamante al dito grande abbastanza da spaventare. Se solo riuscisse a ricordarsi come tutto ciò possa essere accaduto, sarebbe già qualcosa… Lui si ricorda tutto, invece: si chiama David, è il chitarrista di una rock band di successo, gli Stage Dive, e da meno di dodici ore pare sia il marito di Evelyn. E adesso? Che fare?

3. L’assistente ideale

Questa volta Adel l’ha fatta davvero grossa! Antoine Morel, direttore della casa editrice “Le Seine Rouge”, è stato più che chiaro: se non trova un’accompagnatrice per Kilian Lafevre può considerarsi licenziata. Il problema è che mancano solo poche ore al volo e non c’è neanche un’agenzia disposta ad aiutarla con così breve preavviso. Le resta un’unica, folle possibilità ed è così che l’insicura, goffa, distratta Adel Simon cede il posto a Charlotte Andre, affascinante ed elegante modella appassionata d’arte. Il piano è solo uno: resistere tre giorni senza fare troppi pasticci. Certo, sarebbe tutto più semplice se Antoine non avesse deciso di farla seguire da Philippe, l’insopportabile grafico con il quale non fa che bisticciare da quando è stata assunta. Non le resta che incrociare le dita e sperare vada tutto per il meglio…

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere