l'assassinio-di-roger-ackroyd

Recensione: L’assassinio di Roger Ackroyd
Autore: Agatha Christie
Pagine: 206
Ebook: 6,99
Cartaceo: 7,75
Casa Editrice: Giallo Mondadori
Pubblicato nel: 1937
Genere: Giallo
Valutazione: 4 stelle

“Non mi piacerebbe avere torto, non è nelle mie abitudini”.
L’assassinio di Roger Ackroyd di Agatha Christie

King’s Abbot è un tipico paesino della campagna inglese dove non succede mai nulla di speciale. Un giorno però qualcosa accade: l’uomo più ricco del paese, Roger Ackroyd, viene assassinato proprio quando stava per leggere una lettera che avrebbe fatto luce su un misterioso suicidio.

Non tutti però hanno da dolersi della morte dell’uomo, almeno così sembra uno strano ometto trasferitosi da poco nel villaggio per coltivare zucche. L’uomo, che non è altri che Poirot, riesce a scoprire che la realtà è ben diversa da quella che appare e che tutti, anche le persone insospettabili, hanno qualcosa da nascondere.

Uno dei romanzi più geniali della Christie con un Poirot in splendida forma.

Qualche parola sull’autore

Dame Agatha Mary Clarissa Miller, Lady Mallowan, nota come Agatha Christie è stata una scrittrice britannica. Tra le sue opere si annoverano, oltre ai romanzi gialli che l’hanno resa celebre, anche alcuni romanzi rosa scritti con lo pseudonimo di Mary Westmacott.

Author: Federica

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere