Manca una settimana a San Valentino e non esiste modo più bello per dire “ti amo”che regalare un libro d’amore! Di seguito proponiamo la classifica dei libri d’amore per noi più belli di tutti i tempi con relative citazioni che tolgono il respiro!

libri-da-regalare-a-san-valentino

1. Romeo e Giulietta di William Shakespeare
“Il mio slancio è infinito come il mare, e non meno profondo è il mio amore; più te ne dono più ne possiedo, perché entrambi sono infiniti.”

2. Orgoglio e pregiudizio di Jane Austen
“Ho lottato invano. Non c’è rimedio. Non sono in grado di reprimere i miei sentimenti. Lasciate che vi dica con quanto ardore io vi ammiri e vi ami.”

3. Lolita di Vladimir Vladimirovič Nabokov
“Lolita, luce della mia vita, fuoco dei miei lombi. Mio peccato, anima mia. Lo-li-ta: la punta della lingua compie un percorso di tre passi sul palato per battere, al terzo, contro i denti. Lo. Li. Ta.
Era Lo, semplicemente Lo al mattino, ritta nel suo metro e quarantasette con un calzino solo. Era Lola in pantaloni. Era Dolly a scuola. Era Dolores sulla linea tratteggiata dei documenti. Ma tra le mie braccia era sempre Lolita”.

4. Seta di Alessandro Baricco
“Lei leggeva un libro, ad alta voce, e questo lo rendeva felice perché pensava non ci fosse voce più bella di quella, al mondo. Compì 33 anni il 4 settembre 1862. Pioveva la sua vita, davanti ai suoi occhi, spettacolo quieto”.

5. L’amante di Lady Catterly di D.H. Lawrence
“Bene, tante parole, perché non posso toccarti. Se potessi dormire abbracciato a te, l’inchiostro potrebbe rimanere nel calamaio.”

6. Colazione da Tiffany di Truman Capote
“E, a un tratto, accadde. Mentre guardavo i colori sfumati dei capelli di Holly balenare nella luce rosso-gialla delle foglie, l’amai abbastanza da dimenticare me stesso, le mie disperazioni egoistiche e da essere contento perché stava per succedere qualcosa che lei pensava felice”.

7. Histoire d’O di Pauline Réage
“Avrebbe mai osato dirgli che nessun piacere, nessuna gioia, nessuna fantasticheria era paragonabile alla felicità che provava per la libertà con cui egli si serviva di lei, all’idea che sapesse di non dover usare nessun riguardo, di non dover tener conto di nessuna limitazione nel cercare il proprio piacere nel suo corpo?”.

8. La principessa sposa di William Goldman
“Ho vissuto la mia vita con la sola speranza che un bel mattino, all’improvviso, tu potessi guardare nella mia direzione. Non ricordo un momento negli ultimi anni in cui la tua vista non spedisse il mio cuore a sbattere contro il costato. Non c’è stata alba in cui la tua immagine non abbia accarezzato il mio risveglio… Incominci a capire, o vuoi che continui?
– Non fermarti mai”.

9. Anna Karenina di Lev Tolstoj
“Scese, evitando di guardarla a lungo, come si fa col sole, ma vedeva lei, come si vede il sole, anche senza guardare”.

10. Jane Eyre di Charlotte Brontë
“Le domando di trascorrere la vita al mio fianco, di essere il mio secondo io e la mia migliore compagna sulla terra.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere