Il lamento del prepuzio

Libro: Il lamento del prepuzio
Autore: Shalom Auslander
Pagine: 270
Ebook: 8,99
Cartaceo: 10,20
Casa Editrice: Guanda
Pubblicato il: 24/06/2010
Genere: Narrativa contemporanea
Valutazione: 4 stelle

“Quando non obbedivamo a quanto ci aveva comandato non gli piacevamo. Ci odiava. Certi giorni ci odiava così tanto che ci uccideva. A volte lasciava che gli altri ci uccidessero. Quei giorni noi li chiamiamo “giorni di festa”.
Il lamento del prepuzio di Shalom Auslander

Cresciuto in una comunità ebrea ortodossa nello stato di New York, Shalom Auslander lotta ogni giorno, anche nell’età adulta, per affrancarsi da quell’ambiente e da quelle tradizioni e soprattutto per scrollarsi di dosso la sua ossessione, Dio.

Il lamento del prepuzio è infatti la storia del rapporto di Shalom Auslander con Dio, che lui vede come un Dio personale, vendicativo ed eternamente arrabbiato (con lui). Secondo Shalom ci troviamo sulla scacchiera morbosa e criminale del Signore, sotto scacco”. 

E proprio questo è il suo problema: è convinto che Dio ce l’abbia con lui, che sia sempre pronto a rovinargli qualsiasi gioia e a rifilargli qualche fregatura. Con umorismo intelligente, Auslander ripercorre le tappe di una vita passata a negoziare con Dio, a barattare una violazione delle regole con promesse per il futuro, fino alla decisione, in vista della nascita del figlio di stabilire con l’implacabile avversario una sorta di cessate il fuoco, perché il bambino possa crescere sano e libero dai sensi di colpa.

Un libro divertente ricco dell’umorismo tipico ebraico, estremamente intelligente e in grado di cogliere il lato tragicomico della vita.

Qualche parola sull’autore:

Shalom Auslander è nato e cresciuto a New York dove scrive per le testate «New Yorker», «Esquire» e «New York Times Magazine» e collabora regolarmente alla trasmissione radiofonica This American Life.  Nel 2005 ha pubblicato la raccolta di racconti Beware of God. Nel 2007 Foreskin’s Lament, tradotto in italiano Il lamento del prepuzio, nel 2010 A Dio spiacendo e nel 2012 Prove per un incendio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere