La bambina e il sognatore

Libro: La bambina e il sognatore
Autore: Dacia Maraini
Pagine: 411
Ebook: 9,99
Cartaceo: 17,00
Casa Editrice: Rizzoli
Pubblicato il: 05/11/2015
Genere: Narrativa italiana
Valutazione4 stelle

“I sogni sono stracci di nuvole, scomposti e inconsistenti. Sono la mia consolazione e il mio tormento. Mi fanno sentire vivo, capisci? Vivo come non sono mai stato”.
La bambina e il sognatore di Dacia Maraini

Protagonista dell’ultima opera di Dacia Maraini è il maestro Nani Sapienza, un insegnante che ama il proprio lavoro e riesce a catturare l’attenzione dei suoi allievi grazie alle storie che racconta. Ma il maestro Sapienza è anche un uomo profondamente solo e infelice. La leucemia gli ha portato via Martina, la sua unica figlia e sua moglie lo ha abbandonato.

Una notte Nani sogna una bimba con un cappottino rosso che gli ricorda moltissimo sua figlia. Al risveglio il maestro apprenderà dalla radio della scomparsa di una bambina con un cappotto rosso, Lucia, che assomiglia in tutto e per tutto alla bambina del suo sogno. Inizierà così un’indagine privata per ritrovare la piccola scomparsa.

“La bambina e il sognatore” è un romanzo che si traveste da giallo in cui la scrittrice scrive pagine dai forti contenuti di grande attualità che si integrano perfettamente con la storia narrata. Accanto a temi come l’amore, il possesso, la solitudine e il lutto il libro presenta numerose riflessioni sulla società contemporanea di sicuro interesse.

 

Qualche parola sull’autrice:

Dacia Maraini è nata a Fiesole nel 1936. All’età di tre anni si trasferisce con la famiglia in Giappone dove dal 1943 al 1946 viene arrestata e internata in un campo di concentramento. Tornati in Italia, la famiglia Maraini si stabilì prima a Bagheria, in Sicilia e poi a Roma. Dopo la separazione dei genitori, a 18 anni Dacia raggiunse il padre, che nel frattempo si era trasferito a Roma, e nella capitale riscosse il suo primo successo con il romanzo La vacanza. Oggi Dacia Maraini è una scrittrice, poetessa, saggista, drammaturga e sceneggiatrice italiana che fa parte della “generazione degli anni trenta”, insieme ad alcuni dei più conosciuti autori della letteratura italiana.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere