L'assassino, il prete e il portiereLibro: L’assassino, il prete e il portiere
Autore: Jonas Jonasson
Pagine: 329
Ebook: 8,30
Cartaceo: 14,45
Casa Editrice: Neri Pozza
Pubblicato il: 29/03/2007
Genere: Romanzo
Valutazione:Valutazione tre stelle

“Che cosa ti ha detto Gesù di fare dopo?”
“Prendere i soldi e svignarmela, te l’ho appena detto”.
L’assassino, il prete e il portiere

Questa è l’incredibile e grottesca storia di Johan Anders, Johanna Kjellander e Per Persson, rispettivamente l’assassino appena uscito dal carcere, il pastore ( donna) che di fede ne ha ben poca, e il portiere di una pensione in decadenza.

I tre si conoscono per caso e insieme decidono di formare un’associazione a delinquere sfruttando la fama di Anders (conosciuto come Andres l’assassino). Gli affair vanno benissimo, ma di punto in bianco Anders si sente chiamato dal Signore e si converte, decidendo di offrire in beneficienza i soldi guadagnati. Gli altri due (che si innamorano) dovranno trovare il modo di uscire da questo problema e sfruttarlo ancora a loro favore.

Ci riusciranno costituendo una nuova Chiesa dove Anders sarà il reverendo, vengono distribuiti litri di vino ai fedeli e il messaggio principale è quello che donare grandi quantità di soldi apre la via al paradiso. Andrebbe tutto benissimo se non fosse che alle calcagna dei tre ci sono I criminali di tutta la Svezia pronti per farli fuori.

Il libro è scritto nello stile cinico e ironico dell’autore, che ci ha regalato grandi risate con Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve e L’analfabeta che sapeva contare.

Rispetto ai primi non ci sono riferimenti storici e la storia è davvero tutta nuova e diversa. Potrebbe lasciare un  perplessi i credenti, perché qui si gioca con Dio, la Bibbia e la fede. Purtroppo non riesco a non fare riferimento ai precedenti che a mio parere hanno una marcia in più; ecco perché del giudizio a tre stelle. Lettura comunque piacevole e divertente!!

Qualche parola sull’autore

Jonas Jonasson vive a Ponte Tresa, nel Canton Ticino. Giornalista e consulente media, ha pubblicato a quasi cinquant’anni il suo primo romanzo, Il centenario che saltò dalla finestra e scomparve, ai primi posti delle classifiche di vendita in Svezia per oltre un anno, e tradotto in oltre trenta paesi. È stato “Miglior libro dell’anno 2009” in Svezia e ha ispirato un film con un cast internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere