atti osceni in luogo privato
Libro: Atti osceni in luogo privato
Autore: Marco Missiroli
Pagine: 249
Ebook: 3,99
Cartaceo: 13,60
Casa Editrice: Feltrinelli
Pubblicato il: 11/02/2015
Genere: Romanzo di formazione
ValutazioneValutazione tre stelle

“Intuii lì, in quell’abbraccio furtivo, che avrei potuto prendere le ferite di un altro essere umano e tentare di ripararle, e che io stesso avrei potuto affidare le mie”.
Atti osceni in luogo privato di Marco Missiroli

Il libro si apre con la scoperta da parte di Libero Marsell del tradimento di sua madre nei confronti del padre.

E’ il primo vero incontro di questo dodicenne con il mondo degli adulti, quello dell’amore e del sesso, della gelosia e delle separazioni. Da quel momento Libero comincia a relazionarsi con il mondo degli adulti, a osservarlo, a conviverci.

Comincia a conoscere il mondo delle donne, fino a esserne completamente affascinato e a perdersi completamente. Il primo grande amore, Lunette, gli insegnerà cosa vuole dire amare davvero, a come si arriva a sentirsi vuoti quando una relazione finisce. E’ quindi il momento per Libero di cambiare, di trasferirsi a Milano dove comincerà una nuova vita, dove crescerà ancora e diventerà un altro Libero.

Questo è un libro di formazione,  su come Libero cresce e matura. Nulla è nascosto, il linguaggio è diretto, non vi sono pudori e l’osceno è svelato. La storia è accattivante, le tappe che Libero percorre sono quelle che abbiamo percorso tutti.

Interessanti le citazioni letterarie e cinematografiche, anche se penso che ci sia il rischio che non tutti i lettori le apprezzino facendoli allontanare dal testo.

Qualche parola sull’autore:

Marco Missiroli nato a Rimini vive oggi a Milano come caporedattore della rivista MenteCorpo e scrive per la cultura del Corriere della Sera. Il suo romanzo d’esordio, Senza coda (Fanucci), ha ricevuto nel 2006 il Premio Campiello Opera prima. Nel febbraio 2015 esce il romanzo Atti osceni in luogo privato, vincitore del Premio SuperMondello 2015 e del premio internazionale Isola d’Elba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.

Idee da leggere